La Tecnica Craniosacrale

Armonia, benessere e salute.

La Tecnica o Massaggio Craniosacrale si esegue compiendo leggerissimi tocchi su una persona vestita. Grazie ad essi l’operatore percepisce il Respiro Primario tramite i sottili movimenti ritmici che si esprimono in ogni uomo fin dai primi giorni dello sviluppo embrionale.

E’ quindi una disciplina di lavoro corporeo, non invasiva, delicatissima, i cui effetti risultano però importanti per stimolare le profonde potenzialità vitali delle persone in qualunque condizioni versino.

La tecnica non usa manipolazioni, né azioni invasive, né forzature. Lavora invece in collaborazione col corpo, lasciando ad esso i suoi tempi e modi, ma facilitandone la naturali capacità di autoguarigione che vengono quindi amplificate e dirette verso l’armonia, il benessere e la salute.

Lavora al livello sia fisico che psico-emozionale, data la forte interdipendenza delle due sfere.

Dolori cronici come emicrania, cefalea tensiva, dolori cervicali, lombari, articolari e mestruali perdono grazie ad essa intensità e frequenza, cosa possibile per la sua natura di arte di ascolto profondo.
Agisce sensibilmente sul sistema nervoso autonomo e sul sistema ormonale e immunitario, migliorandoli.

Stati di affaticamento cronico, insonnia, stati d’ansia e stress riequilibrio energetico, ecc., trovano con essa giovamento per merito di una ritrovata armonia dei canali psicologici ed emotivi, liberati dalle tensioni delle strutture dei tessuti corporei su tutti i loro livelli.

La tecnica craniosacrale e un ottima occasione per lasciar fuori il rumore e la frenesia quotidiana, regalando al prop rio corpo l’opportunità per bilanciare e riallineare la propria struttura.

Migliorano altresì i rapporti con se stessi e con gli altri per il ritrovato benessere e la rinata vitalità. Ciò risulta importante specialmente in situazioni e momenti particolari come lo stato di gravidanza, l’infanzia, la vecchiaia.

Ognuno in ogni momento può avvalersene per migliorare la propria condizione e perfezionare il proprio equilibrio con grande rispetto della condizione precedente al trattamento.

E’ vantaggiosa in particolari momenti della vita:

1. Neo-natale: traumi della nascita, coliche del neonato, sonno disturbato ecc.;
2. Infanzia: iperattività, disturbi di apprendimento ecc.;
3. Adolescenza: dolori mestruali, disturbi dell’alimentazione, amplificazione degli aspetti emozionali;
4. Gravidanza: nausee, stanchezza fisica, dolori lombari, sbalzi d’umore…;
5. Menopausa: sbalzi d’umore, disordini alimentari, insonnia, dolori articolari, ecc.;
6. Vecchiaia: irrigidimento dei tessuti, tendenza alla depressione, artrite, ecc.;

Ottima nei casi di disequilibrio dell’aspetto tridimensionale dell’individuo (fisico, psichico e mentale) dovuto specialmente a stress per stile di vita frenetico.

La tecnica risulta inoltre essere efficace come trattamento linfodrenante, detossificante ed efficace anche per le piccole depressioni e bruxsismo.

Solo per massimo rigore precauzionale si sconsiglia entro i primi tre mesi di gravidanza e in tutte le situazioni psichiche e fisiche fortemente destabilizzate e non preventivamente giudicate da una certa diagnosi e risoluzione medica.

Il termine si attribuisce all’osteopata americano W.G. Sutherland, operante nei primi del ‘900, che intuì come l’alterazione dei naturali movimenti ritmici delle ossa del cranio compromettesse l’equilibrio e lo stato di salute delle persone. Attualmente è al vaglio una ricerca sulla possibile paternità di tale metodica attribuibile a Emanuel Swenbenborg, attivo nella metà del settecento.

W.G. Sutherland si accorse successivamente dell’esistenza di ritmi più lenti e profondi e, concentrando la sua attenzione sui fluidi del corpo, comprese come essi fossero vettori della potenza della Respirazione Primaria.

Essa è un movimento ritmico figlio di spinte creatrici e plasmatrici a cui diede il nome di Breath of Life (il Respiro della Vita).

Nacque quindi la Biodinamica Craniosacrale. Essa si impernia su una visione, aperta all’ascolto di forze intelligenti e guaritrici.

Queste agiscono da principio organizzatore primario fin dal concepimento e lungo tutto lo sviluppo embrionale. Ordinano come forze sottili nell’interno arco della vita le funzioni atte al mantenimento della salute e dell’equilibrio corporeo.

Successivamente J.E. Upledger elaborò tali teorie compiendo un’opera di diffusione e insegnamento della tecnica craniosacrale anche oltre la cerchia degli osteopati.

Nell’ultimo ventennio vi è stato un ampissimo sviluppo della Biodinamica Craniosacrale che l’ha evoluta esponenzialmente, rispetto alle pionieristiche concezioni di Shuterland; e questo grazie anche ad esperienze cliniche condotte da dottori quali Rollin Becker, James Jealous e Franklyn Sills.

Per le risposte alle domande frequenti, consulta la pagina Contatti.

Il Respiro della Vita

Trattamento-Craniosacrale-Biodinamica-Pordenone
Trattamento-Craniosacrale---Biodinamica-Pordenone

A chi puó servire il trattamento craniosacrale ?

PRENOTA IL TUO TRATTAMENTO

Oppure Chiama per Maggiori Informazioni 3479731486

Cranio Sacrale Pordenone Copyright Carrara Carlo - Tutti i Diritti Riservati - Sviluppato da 989Web